mare è vita

oleandri_sardegna-1-300x225.jpg

so di essere quasi arrivata a te
quando il colore rosa degli oleandri si intensifica.
Mi pare di sentirne il profumo,
evocato dai miei più bei ricordi.
Quando da bambina percorrevo il tragitto per raggiungere il mare,
ed erano oleandri rosa ovunque.
Di sottofondo le cicale a far d’accompagnamento a quel silenzio tipico d’estate,
che sembra quasi avere un suono tutto suo.
Raggiungere la riva,
quando la spiaggia era deserta.
e le acque limpide, trasparenti.
Di quel tipico colore turchese che si confonde con il cielo.
Alle mie spalle distese di sabbia bianca.
e qua e la qualche giglio di mare.
Da bambina credevo fossero stelle alpine.
E come le stelle alpine sapevo… erano protette.
Alle mie spalle sabbia, di fronte a me…
l’impressione di infinito del mare.
E l’orizzonte, tentando di raggiungerlo,
si spostava ogni volta un pezzetto più in la.
Mi mancherai infinitamente…mare…

sfondo-spiaggia-fiore-salento.jpg

sbagli

lacrime che bruciano,
portandosi dietro il peso di tutti gli sbagli commessi.
Errori, ai quali non è più possibile porre rimedio.
Tempo e silenzio hanno aperto una voragine,
generando insanabili distanze.
Innumerevoli le richieste di aiuto inascoltate,
amore ignorato,
mani tese respinte.
Mentre il tempo agiva, alle nostre spalle.
Come un nemico silenzioso.
Come acqua ha corroso e consumato ogni cosa.
Sciupando sentimenti, cancellando emozioni.
Togliendo colore ai nostri ricordi.
Poi il risveglio, doloroso,
quel non poter più tornare indietro,
quella consapevolezza di quanto oramai sia troppo tardi per tutto.
Ed ogni lacrima,
piange ogni delusione.
Il “se solo”.. prevale su tutto,
se solo mi avessi ascoltata…
Se solo lo avessi fatto,
quando ancora c’era tempo.
Quando ancora,
c’era amore.

58580a9176ef82a8d7a86bce93a6a30b

 

 

Di perdite e lacrime       

Per la prima volta hai sperimentato una perdita improvvisa,
qualcuno che ami costretto ad andar via prima di quanto fosse previsto.
Senza che tu lo volessi, senza che ti fosse dato scegliere,
senza che potessi dire qualcosa,
senza che ti  fosse concesso tempo per accettarlo.
Sebbene non sia una morte, il cuore la vive come tale.
Tesoro,
perdere qualcuno che ami
è il dolore più grande in assoluto che un essere umano si trova ad affrontare.
Sei combattuto tra dolore e rabbia.
Ti chiedi se sia giusto, se si potesse evitare, ti chiedi perché…
Non esiste risposta.
Mi hai chiesto, tra le lacrime, perché adesso?
se fosse accaduto prima, hai detto,
non avresti sofferto tanto perché non avresti amato così tanto.
Hai detto… sarebbe stato meglio…
La sola cosa che posso dirti è di ascoltare il tuo cuore.
Quando il tuo cuore piange una perdita, è perché il tuo cuore ha amato.
E credimi, non esiste niente di più bello al mondo di un cuore che ama.
Quindi no, te lo dico con certezza.
Non sarebbe stato meglio se fosse accaduto prima.
Avresti sofferto meno,
Solamente perché… avresti amato meno.
Ricordalo sempre.
Più è grande il dolore che provi in seguito ad una perdita,
più potente è stato l’amore che hai provato.
Quel dolore, apparentemente senza rimedio e senza cura,
quel dolore, che pensi non possa abbandonarti mai,
che senti abbia potere di farti morire,
è tanto potente perché hai amato tanto. Infinitamente.
Ma…
Non esiste dolore nella perdita che valga la rinuncia all’amore.
Per quanto faccia male, per quanto sia dolore,
per quanto sia profonda la tristezza che senti in questo momento,
imparerai a comprendere quando questa sia proporzionata all’amore che provi.
In questo caso hai amato senza neppure saperlo.
Col tempo, e grazie a questa nuova esperienza,
saprai riconoscere l’amore per tempo.
Presterai attenzione all’amore che provi,
quando la sola idea di perdere chi ami ti farà a pezzi.
E quando accadrà, saprai che in quel momento stai amando.
Sentirai il tuo cuore aprirsi all’amore,
lo accetterai, riconoscendo in esso tutta la potenza, tutto il valore,
tutta la vita che in quel sentimento è racchiusa.
Farai di tutto perché quel sentimento duri,
perché viva dentro di te.
Ti renderai conto quanto sia importante amare,
e quanto sia importante, altrettanto, essere amati.
Ti renderai conto di quanto valore abbia il tempo,
in modo particolare il tempo condiviso con coloro che ami.
Non saprai quanto ti sarà concesso.
Proprio per questo ti dico, vivilo tutto.
Più intensamente che puoi.
Ricorda sempre a coloro che ami che li ami e quanto li ami.
Potresti non avere più tempo un giorno,
e doverlo rimpiangere.
E ricorda, questo è molto importante.
Il male che sente il cuore, il tempo lo cancella,
lo trasforma, col tempo farà sempre meno male.
Ma l’amore, quello che hai provato,
i sorrisi che ti avrà regalato,
le gioie, le sorprese,
ecco, quelle invece, resteranno immutate.
Fino a che avrai vita.

 

perdita-di-un-genitore.jpg

questo giorno, il tuo giorno

Questa notte ti ho sognata,
piccola nella tua camminata barcollante.
Mi venivi incontro, “mimmina”…
come mi chiamavi sempre tu.
Le tue guance rosse e tonde,
come nascondessero due grosse caramelle.
Persa nei tuoi immensi occhi blu.
Fiera, sicura di te, mai un cedimento,
mai una rinuncia.
Sei una che non molla.
Caparbia, risoluta, eppure così dolce.
“mi fai una coccolina?”
Sempre pronta a difendere i più deboli,
i più piccoli, e coloro che ami.
Una guerriera quando ti si pestano i piedi.
Una combattente quando vuoi qualcosa.
Anima e cuore,
vivace, dolce, sorridente,
tra cielo e mare.
Il mio mondo, il mio sole, i miei sorrisi, tu…
perfetta nelle tue infinite imperfezioni.
Bambolina nell’aspetto,
amazzone nel carattere.
Talvolta mi fai impazzire,
ed alle volte, devo dar fondo a tutta la pazienza che ho.
Ma tu sei e resterai sempre il mio perfetto capolavoro.
Buon compleanno bambolina mia.
Con amore
Mamma

battiti

Quando il cuore batte
puoi solo aderire al suo battito.
abbracciare il sospiro che ne consegue
seguire con gli occhi la direzione delle nuvole
fermati
lascia che sia

DONNAVETRO

legàmi

incontri… destinati ad essere legàme tra due anime,
indissolubili, potenti, capaci di trascendere tempo e distanze.
Fusioni dall’imprevedibile evoluzione,
impossibile prevederne il divenire, il loro evolversi nel tempo.
Certa è l’indissolubilità di essi,
più potenti della volontà stessa,
più duraturi del trascorrere inesorabile del tempo.
Legàmi… in grado di resistere alle incomprensioni,
agli scossoni della vita.
Quando non si ha possibilità di scelta,
ma esserci per l’altro, in qualunque modo,
con qualunque mezzo, è una realtà, immutabile.
Amare, al di la delle cose,
al di la di se stessi.

anima_ddd.jpg

lasciata la città…

con i suoi rumori, la sua frenesia, il sole…
Una perfetta integrazione di colori ed etnie,
profumi di spezie e fiori.
Casettine tutte uguali si susseguono,
mercatini, voci, accenti e lingue tutte diverse.
Ma la città non fa per me.
Tornata a casa, al cinguettio degli uccellini il mattino presto,
all’odore di erba bagnata.
Ho sempre amato di più il silenzio,
il poter passeggiare senza incontrare nessuno,
non sentire rumore, non sentire nulla.
Solo silenzio, come musica da ascoltare,
mentre le nuvole si spostano.
london.jpg

 

 

gioie…

nessuna mia gioia potrà mai equivalere la felicità che traggo dal vostro sorriso.
Quando i vostri occhi stupiti mi guardano,
increduli, di tanta felicità.
“sei la mamma migliore del mondo”…
Io non so se sono la mamma migliore del mondo,
non so neppure se sono davvero una brava mamma.
So solo che la vostra gioia è la mia,
il vostro sorriso è il mio.
E vedervi così, come ieri, felici per tutto, felici per poco,
mi ripaga di tutto.
Ogni lacrima versata,
ogni rinuncia, ogni cosa è valsa.
Quando ho deciso, consapevolmente di mettervi al mondo,
ho assunto la responsabilità della vostra felicità.
Ho forse rinunciato a me stessa per voi,
ma so di aver fatto la scelta giusta.
Nei giorni di lacrime ricorderò questo giorno,
tornerò al momento in cui i vostri occhi hanno detto “grazie mamma”.
Grazie a voi due, per essere come siete.
Le mie due piccole grandi ragioni di vita.
Oggi esisto per voi, per nient’altro, per nessun’altro.
Aspetto con pazienza, senza fretta, il giorno in cui sarete grandi,
allora comprenderete.
Allora non serviranno parole,
quel giorno saranno i miei occhi a dirvi, grazie…

images.jpg

 

Casa

Nel posto che amo più al mondo

l’unico che possa chiamare casa

L’unico che senta come casa

la sabbia, le onde, il silenzio

finalmente casa…

IMG_1401.JPG